Tutor Dei Percorsi Formativi E L’Inserimento Lavorativo Per La Prevenzione Del Disagio

Ore in aula

200

Struttura del percorso e Contenuti formativi

– Le principali fonti e motori di ricerca informativi sull’andamento del mercato del lavoro e le opportunità formative(banche dati, repertori delle professioni ecc…);
– Disegni dei Servizi per l’impiego e ruolo attori locali;
– Tecniche di comunicazione efficace atta all’individuazione del fabbisogno formativo o lavorativo dell’utenza;
– Tecniche per stesura di un bilancio di competenze dell’utenza;
– Mappatura della rete territoriale per l’offerta/domanda di lavoro e formazione;

– Aspetti psico relazionali: l’ascolto attivo per l’individuazione di potenziali situazioni di disagio familiare e/o sociale dell’utenza;
– L’analisi dei bisogni dell’utenza in particolare situazione di disagio;
– Il contesto di riferimento per la presa in carico da parte dei servizi territoriali;
– Tecniche di progettazione di piani personalizzati per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate;
– Tecniche per l’orientamento di gruppi;

– Il ruolo del tutor nei percorsi formativi, di orientamento e di inserimento lavorativo ;
– Analisi dello strumento: il libretto formativo dei cittadini, modalità di compilazione;
– L’accompagnamento e la gestione dell’utenza nei percorsi formativi d’aula, di stage e di tirocinio formativo;

Modalità di valutazione finale degli apprendimenti

La procedura di valutazione vedrà la somministrazione di test e prove per verificare il livello delle effettive capacità e conoscenze acquisite.

Fabbisogno occupazionale

I processi di riorganizzazione delle attività produttive indotti dalla crescita economica tuttora in corso, stanno determinando un marcato cambiamento nella domanda di lavoro, non solo in termini quantitativi ma anche in termini qualitativi, ovvero con riferimento alle caratteristiche e alle skill delle figure professionali richieste. Diventa quindi sempre più importante disporre di strumenti previsionali che possano consentire di anticipare e interpretare le tendenze del mercato del lavoro, con l’obiettivo di aumentare l’occupazione e di migliorare l’occupabilità dei lavoratori, programmando adeguatamente i percorsi formativi e fornendo nel contempo adeguati strumenti per la scelta di questi ultimi da parte delle persone, in primo luogo dei giovani. Tra questi la formazione propedeutica e professionalizzante, strumento essenziale per l’occupazione, capace di rispondere alle richieste del mercato del lavoro, capace di rafforzare le conoscenze e le competenze di coloro che si affacciano al mondo lavorativo.

Sii il primo ad aggiungere una recensione.

Accedi per lasciare una recensione